AIMC PISA: LA METACOGNIZIONE NELLA PRATICA DIDATTICA ” PERCHE’ E’ TANTO DIFFICILE APPRENDERE?

Nessun testo alternativo automatico disponibile.

A.I.M.C. SEZIONE DI P I S A
PENSA A TUTTE LE ESIGENZE DEI SUOI SOCI
…….e per questo….
V I A N N U N C I A M O
U N A L T R O E V E N TO
A L T R E T T A N T O ATTESO DA TUTTI!
……… sono aperte le iscrizioni 1° incontro sabato 21/01
stesso luogo: grazie Floridiana D’Angelo ( DS dell’I.C.Renato Fucini di Pisa)

A CURA DEI COORDINATORI DEI GRUPPI DI LAVORO:

PIETRO SACCHELLI (Fondatore Ass. Didattica Mentalista, insegnante di Scuola Primaria c/o 2° Circolo di Massa)

MARIANGELA ANGELONI (Esperta di Didattica Mentalista; insegnante di Scuola Primaria c/o 2° Circolo di Massa)

DENIA DAL CANTO
(Esperta di Didattica Mentalista , insegnante di Scuola
Primaria c/o I.C. “G. Carducci” di Santa Maria a Monte – PI)

MARIA GRAZIA BEGHETTI
(Esperta di Didattica Mentalista; insegnante di Scuola dell’Infanzia c/o il 2° Circolo di Massa)

 

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

INCONTRO DI FORMAZIONE CON CAMILLO BORTOLATO

15895158_1429737417039060_5798455043408254747_n

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

CONSIGLIO REGIONALE DELLA TOSCANA A PISTOIA: condividere insieme il nuovo sistema di formazione degli insegnanti.

L'immagine può contenere: 3 persone, persone sedute, tabella e spazio al chiusoL'immagine può contenere: 4 persone, persone sedute, tabella e spazio al chiusoL'immagine può contenere: 5 persone, persone sedute, tabella e spazio al chiusoL'immagine può contenere: 5 persone, persone sedute, tabella e spazio al chiusoL'immagine può contenere: 1 persona, persona seduta e spazio al chiuso

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

BUON NATALE

nativity-wallpaper-09-2-copia

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

IL FUNZIONAMENTO INTELLETTIVO LIMITE (F.I.L.): COSA FARE? 21/11/2016 – Dott.ssa Sara Galluzzo

IL FUNZIONAMENTO INTELLETTIVO LIMITE (F.I.L.): COSA FARE?

21/11/2016 – Dott.ssa Sara Galluzzo

La Dott.ssa Sara Galluzzo, laureata in Psicologia clinica e Scienze della Formazione Primaria all’Università di Firenze, lunedì 21 novembre ha chiuso il ciclo dei tre incontri di formazione organizzati dall’A.I.M.C. di Massa. L’argomento trattato, particolarmente attuale e complesso, ha avuto come oggetto il funzionamento intellettivo limite (F.I.L.) ed è stato seguito da un cospicuo numero di docenti di diversi gradi scolastici, che hanno apprezzato il taglio concreto e i consigli offerti dall’esperta.

Il FIL è un’alterazione dello sviluppo cognitivo che può avere ripercussioni sul piano sociale, emotivo ed è causa di bassa motivazione nei confronti delle attività di studio. Esso può essere la conseguenza di fattori neurobiologici ma anche di un ambiente famigliare povero di stimoli socio-culturali, talvolta caratterizzato da problematiche psichiatriche o da  comportamenti deviati dei genitori (droga, uso di alcol, atteggiamenti violenti etc.).

Il fenomeno del F.I.L. è presente nella popolazione scolastica nella misura del 13-18%  e in genere dà luogo a difficoltà nella scrittura (sul piano grafico-ortografico), nella comprensione del testo, a carenze e ritardi nell’espressione verbale, nella risoluzione di problem-solving e nella memorizzazione.

In chiusura la relatrice ha consigliato il recupero delle difficoltà all’interno di un piccolo e omogeneo gruppo di bambini e l’utilizzo di strategie individuali come le misure dispensative e gli strumenti compensativi. Tra questi ultimi risulta particolarmente efficace il programma SUPERMAPPE che consente di creare delle mappe concettuali con le immagini per facilitare alcuni apprendimenti complessi come quelli della storia.

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

CORSO DI FORMAZIONE A LUCCA: LA METACOGNIZIONE PER UNA SCUOLA INCLUSIVA.

15123065_957742021036818_886809002699150115_o-copia

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

FANTASTICHANDICAP

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

“La consapevolezza nell’educazione del bambino. Come creare le condizioni ottimali per l’apprendimento e il benessere tra i banchi di scuola.”

L’incontro AIMC, svoltosi il 14 novembre nell’aula Magna dell’Istituto Comprensivo “C. Bertagnini” di Massa, ha avuto come tema “La consapevolezza nell’educazione del bambino. Come creare le condizioni ottimali per l’apprendimento e il benessere tra i banchi di scuola.

I tre relatori, specializzati nell’ambito dello yoga per bambini (Ins.te M.Grazia Pedrini), dello sviluppo del pensiero positivo e creativo (Antonio Lorenzini) e dell’intelligenza emotiva e sociale (Dott.ssa Castelli Gaia), hanno saputo trasmettere ai numerosi insegnanti intervenuti emozioni e interessanti spunti di riflessione didattica su argomenti così cogenti nella scuola moderna che spesso privilegia il contenuto disciplinare a discapito del benessere interiore, condizione fondamentale e imprescindibile per apprendere bene.

Spiegazioni chiare unite a immagini, a filmati e ad un accattivante attività laboratoriale, hanno consentito ai partecipanti di fare un’esperienza significativa per la presa di coscienza della propria dimensione interiore.

L’AIMC di Massa ringrazia i formatori per la loro professionalità e bravura augurandosi di poter, in un futuro prossimo, approfondire aspetti e tematiche sullo stesso argomento riguardante la consapevolezza e la gestione delle emozioni.

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

BUROCRAZIA E SCUOLA. STEFANO PAGNI FEDI

La scuola funziona con alcuni presupposti semplici:
che sia tutelato il diritto degli alunni all’apprendimento,alla continuità dell’apprendere e quindi alla stabilità del personale docente, che sia loro assicurata la presenza di docenti preparati e incentivati ad esserlo.
Altra condizione perché la scuola funzioni: che ci siano gli insegnanti, che gli insegnanti continuino ad esserci, che siano lasciati in pace ad insegnare e non sovraccaricati di compiti e oneri burocratico amministrativi.
Ora,da molto tempo, queste condizioni non si realizzano. I diritti dello studente sono gli ultimi a cui si pensa,l’ alunno è generalmente un soggetto ignorato da contratti scuola e normative varie; la stabilità dei docenti continua ad essere smentita dai fatti , inoltre i docenti sono sovraccaricati di funzioni ed oneri amministrativo progettuali e burocratici che li affaticano e distolgono dal compito primario, che è quello di insegnare bene ,con efficacia. In più, non sono ancora valorizzati sul piano economico in modo adeguato al ruolo sociale e culturale ed educativo che assolvono. Stefano Pagni Fedi

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

INCONTRI PEDAGOGICI A.I.M.C.

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento